Seconda Lettera aperta agli elettori della Lega Nord

Caro elettore della Lega Nord,
E’ evidente, e lo dico soprattutto ai veneti e a quelli che erano a Pontida domenica scorsa, è evidente chela Legaè nelle mani di Berlusconi. Dopo aver perso mezzo nord, tra cui Milano e Trieste, dopo aver ricevuto un messaggio chiaro e tondo ai referendum, i dirigenti della Lega invece di scaricare Berlusconi gli offrono delle condizioni. Dure. Ma pur sempre delle condizioni. E’ di oggi la notizia che il governo ha trovato una accordo conla Lega, ma che quelle condizioni, quelle di domenica, non sono state accettate. Nonostante ciò, coloro che ce l’hanno molto duro e amano il colore verde, si apprestano a votare la fiducia a Berlusconi. Per l’ennesima volta. Dopo aver votato leggi scandalose, al solo fine di agevolare la vita ad un presidente del consiglio delegittimato dagli scandali e dai processi, dopo aver votato a favore di un intervento militare in Libia che non volevano, dopo aver votato a favore dello stanziamento di milioni di euro per il sud e per i comuni del Sud mentre i comuni del nord soffocano sotto il patto di stabilità nonostante i conti in regola. Dopo tutto questo,la LegaNordsi appresta a votare nuovamente a favore di questo governo.
Che cosa abbiamo avuto in cambio qui al nord, per questo scandaloso asservimento a Berlusconi?
NIENTE.
A meno che qualcuno non consideri qualcosa di “concreto” una legge sul “federalismo fiscale” francamente ridicola. Il nord continua a produrre e a mantenere il sud, cari elettori della Lega. Con l’avvallo del vostro partito, che per l’ennesima volta calerà le brache di fronte alle “careghe” e ai milioni di Berlusconi. In cambio di 4 uffici di rappresentanza al nord, e di una data “certa” per il ritiro delle truppe dalla Libia dell’ex-amico Gheddafi. Siete soddisfatti?
A cosa servono i Minsteri al nord? Chi ha votato tutte le leggi del governo Berlusconi dal2008 aquesta parte? Dov’è la secessione? Dov’è l’autonomia? Dove sono le tasse che dovremmo risparmiare? Chi aiuta le imprese e gli artigiani del nord?
Ora, tutto il “nulla” che ha fattola Legaper voi, cari amici, dovrebbe risultarvi chiaro. Dovreste trarne le conseguenze. La prossima volta che votate, pensateci su prima di vergare la vostra virile croce celtica sull’ormai ridicolizzato Alberto da Giussano che tanto vi scalda il cuoricino verde. Provate a pensare per un secondo, prima di votare, a cosa mai avranno avuto in cambio Bossi e i Colonelli per tutta questa fedeltà Berlusconiana. Provateci. Per il bene del nord, per il bene di tutti.

This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Seconda Lettera aperta agli elettori della Lega Nord

  1. Linus says:

    caro Buldra se come partito non vi mangiate la Lega stavolta siete scarsi voi. Tutto quello che potevano fare per avvantaggiarvi l’hanno fatto. Forse manca solo che chiedessero un posto da ministro del celodurismo per il trota

  2. Linus says:

    SEL è un partito fatto di gente in gamba? Mi pare che questa sia la vostra occasione di dimostrarlo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s